FAGIOLI

Sono piccoli e possono essere di tanti colori e varietà. Sono importantissimi nelle diete vegetariane e vegane per sostituire la carne: stiamo parlando dei fagioli, scoprite insieme a noi i loro segreti!

Caratteristiche

FAGIOLI

Caratteristiche

I fagioli, già diffusi in Europa, conobbero una rapida diffusione dopo la scoperta del nuovo continente, grazie alla pianta Phaseolus vulgaris (il fagiolo americano) di facile coltivazione e più redditizia.
Sono dei legumi, che presentano dei baccelli al cui interno troviamo la parte commestibile, ovvero i semi. Questi possono esser consumati freschi oppure fatti seccare per esser conservati.

In Italia i più diffusi sono: i borlotti, i cannellini e i fagioli dall’occhio. Tuttavia negli ultimi anni è aumenta anche la richiesta di fagioli neri tipici del Sud America.

I fagioli sono un ingrediente immancabile in molte ricette della cucina vegetariana e vegana, ma ultimamente grazie anche alla riscoperta di sapori tradizionali, vengono sempre più apprezzati da tutti.
Se siete amanti dei sapori decisi e pieni non fatevi sfuggire questo primo piatto irresistibile, dove il sapore muschiato dei moscardini si abbina alla dolcezza dei fagioli cannellini, il tutto unito da un sugo al pomodoro con una nota di piccante data dal peperoncino: “Zuppa di moscardini e cannellini piccante”. 

A noi piacciono perché:

  • Possiedono ottimi valori nutrizionali: carboidrati e proteine vegetali che in combinazione a cereali forniscono un quadro dall’elevato valore biologico, simile a quella di carne o uova.
  • Sono ricchi di vitamine A, B, C, ed E, contengono inoltre sali minerali e oligominerali, come potassio, ferro, calcio, zinco e fosforo
  • Essendo legumi, i fagioli sono ricchi di lecitina, un fosfolipide che favorisce l'emulsione dei grassi, evitandone l'accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo.


Curiosità 

Sembra che Colombo si sia imbattuto per la prima volta nel legume durante il suo secondo viaggio e più precisamente sull’isola di Cuba. Una volta portato in Europa, fu donato da Papa Clemente VII all’accademico bellunese Giovan Pietro delle Fosse, che ne iniziò la coltivazione su larga scala nel Bellunese.
Verso la fine del 1500 Annibale Caracci dipingeva “Il Mangiatore di fagioli”, a testimonianza di quello che era uno degli alimenti più diffusi in Europa tra le classi meno abbienti. Mentre questi ultimi associavano al legume introdotto dalle Americhe proprietà lenitive e a volte afrodisiache, le genti nobili preferivano la selvaggina; salvo poi morire di gotta.

Le ricette di SecondChef con FAGIOLI

ZUPPA DI MOSCARDINI E CANNELLINI
In breve
Difficoltà icona ricetta di difficoltà 1
Tempo di preparazione: 35 minuti

Zuppa di moscardini e cannellini piccante

Questa ricetta non è attualmente disponibile

Difficoltà icona ricetta di difficoltà 1
Tempo di preparazione: 35 minuti

Zuppa di moscardini e cannellini piccante

Dai sapori decisi e pieni, questo primo piatto è assolutamente irresistibile! Unisce il gusto muschiato dei moscardini alla dolcezza dei fagioli cannellini, il tutto abbracciato da un sugo al pomodoro con la nota piccante del peperoncino....

Kcal

282

Proteine

34

Lipidi

2

Carboidrati

23

Valori nutrizionali per 100g

Leggi la ricetta

Accedi

Inserisci Nome utente e password

Non hai ancora un account? Registrati

icona accesso con facebook Accedi con Facebook
icona per input email
icona per input password

Registrati

Inserisci Nome utente e password

Hai gia un account su SecondChef? Accedi

illustrazione contatti